La Legge di stabilità 2012 e le nuove norme sul collegio sindacale

La c.d. Legge di stabilità 2012, approvata il 12/11/2011, interviene nella disciplina che riguarda l’assetto e le funzioni dell’organo di controllo delle società di capitali italiane, vale a dire il collegio sindacale. Le norme che regolano tale organo, a cui è demandato il c.d. controllo di legalità, subiscono importanti modifiche in particolare nell’ambito della società a responsabilità limitata. Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti, evidenziando molte perplessità su metodo e merito delle norme approvate, ha pubblicato un’interessante nota interpretativa.

Le riflessioni e le conclusioni contenute nella nota del CNDCEC sembrano corrette e condivisibili. C’è davvero da chiedersi se le nuove disposizioni sul collegio sindacale inserite nella Legge di stabilità siano davvero utili a raggiungere la finalità di risolvere la crisi del Paese e quindi delle imprese italiane, oppure se i problemi da affrontare per sostenere risanamento, competività e crescita siano ben altri.

Link:

Nota interpretativa CNDCEC del 21/11/2011

    

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

È consentita la riproduzione solo parziale dei contenuti del sito con l'obbligo di indicare la fonte (Dott. Mauro Michelini) e l'URL esteso.
Copyright © Dott. Mauro Michelini - P.IVA 04255540280
Privacy Policy Reg. UE 679/2016 - Cookie Policy