Compensazione crediti/debiti tributari: Principi contabili OIC 19 e 25

Nel nostro ordinamento contabile esiste un generale divieto alla compensazione di partite (art. 2423 ter, sesto comma, c.c.). Sono tuttavia previsti alcuni casi, molto limitati, che consentono al redattore del bilancio, di esporre le voci dell’attivo e del passivo per il loro saldo. Nello specifico voglio soffermarmi sulla corretta esposizione dei crediti e dei debiti tribuari, così come indicato dai Principi contabili OIC 19 e 25. Continua a leggere “Compensazione crediti/debiti tributari: Principi contabili OIC 19 e 25”

Ancora sulla deducibilità IRAP: il problema delle imposte anticipate

La nuova disposizione, introdotta dal D.L. 185/2008, che prevede la deducibilità dell’IRAP pagata nell’anno dall’imponibile IRES nella quota forfetaria del 10%, entrerà necessariamente anche nella fiscalità differita del bilancio di esercizio 2008 giacché la sua corretta applicazione comporta un differimento della deducibilità di una parte dei costi imputati, per competenza, nel conto economico. Continua a leggere “Ancora sulla deducibilità IRAP: il problema delle imposte anticipate”

La Posta Elettronica Certificata (PEC)

L’art. 16, commi da 6 a 10, del D.L. n. 185/2008, convertito dalla Legge n. 2/2009, ha introdotto l’obbligo per le società (sia di capitali che di persone), i professionisti iscritti in Albi o elenchi e le Pubbliche Amministrazioni, di dotarsi di una casella di Posta Elettronica Certificata (c.d. PEC), che consenta ad essi di comunicare in via telematica garantendo la stessa efficacia legale che si otterrebbe mediante l’invio delle tradizionali lettere raccomandate con ricevuta di ritorno. Anzi, assicurando altresì la certezza del contenuto della raccomandata, cosa non possibile con il “vecchio” sistema. Continua a leggere “La Posta Elettronica Certificata (PEC)”

Parziale deducibilità IRAP: i chiarimenti dell’AdE

Il D.L. 185/2008 ha introdotto nell’ordinamento tributario una norma che prevede la parziale deducibilità dell’IRAP dalle imposte sul reddito (IRES e IRPEF), quantificata, in estrema sintesi, forfetariamente nella misura del 10% dell’IRAP pagata nell’anno d’imposta. Subito dopo l’introduzione di questa novità, sono sorti molti dubbi di interpretazione visto il tenore letterale del testo normativo, tutt’altro che semplice e chiaro. Senza addentrarmi analiticamente nella questione, ormai nota a tutti i professionisti viste le numerose pubblicazioni che si sono viste negli ultimi mesi sul tema in parola, voglio sottolineare la recente presa di posizione dell’Agenzia delle Entrate che, nella Circolare 16/E del 14/04/2009, dà utili indicazioni soprattutto su due questioni. Continua a leggere “Parziale deducibilità IRAP: i chiarimenti dell’AdE”

La prima applicazione del nuovo art. 96 Tuir

Il periodo d’imposta 2008 è il primo che prevede l’applicazione del novellato art. 96 Tuir in tema di deducibilità degli interessi passivi sostenuti da soggetti IRES. La nuova disciplina cambia completamente il metodo per individuare quali interessi possano o meno essere dedotti dalla base imponibile IRES e, di primo impatto, sembra che l’innovazione comporti una grande semplificazione sul tema, rispetto all’applicazione dei precedenti di artt. 96, 97 e 98 (gli ultimi due risultano ora completamente abrogati). Continua a leggere “La prima applicazione del nuovo art. 96 Tuir”

È consentita la riproduzione solo parziale dei contenuti del sito con l'obbligo di indicare la fonte (Dott. Mauro Michelini) e l'URL esteso.
Copyright © Dott. Mauro Michelini - P.IVA 04255540280
Privacy Policy Reg. UE 679/2016 - Cookie Policy